Gli scavi di Santa Maria in Camuccia

Nuovi studi e analisi dei documenti archivistici schiudono uno spazio di storia tuderte, fino ad ora celato alla conoscenza.
La visita guidata permetterà di approfondire le vicende storiche del significativo palinsesto che insiste su quella che era un’area sacra già in età romana e preromana. Si visiteranno gli scavi e le strutture attinenti alla chiesa inferiore del secolo VII-VIII secolo che fu oggetto di interventi nel XIII secolo e poi ampliata e modificata nel XIV e XVII secolo.
I frati dell’Ordine domenicano, presenti dal 1394 al 1810 presso la chiesa di Santa Maria in Camuccia e nell’ annesso convento, insediarono proprio qui la vicaria tuderte dell’Inquisizione Romana. Questa fu attiva dai primi decenni del XVII secolo sino alla fine del potere temporale dei Papi: una presenza che ora, grazie a uno studio specifico è possibile mettere in evidenza e comprendere nei suoi risvolti.

Stampa

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *